Maria Luisa Pozzi - MioDottore.it

Informativa

Il botulino per un ringiovanimento del volto

Il botulino per un ringiovanimento del volto

Il botulino, chiamato anche Botox, è un trattamento efficace che aiuta a contrastare ed eliminare i segni che il tempo lascia sul viso: le rughe.

Si tratta di una tossina che viene introdotta nella pelle in determinate zone del volto, con l’obiettivo di migliorare il proprio aspetto rendendolo più giovanile, fresco e bello.

Questo tipo di tossina, generata da un batterio chiamato Costridium botulinum, viene usata per effettuare dei trattamenti estetici professionali in grado di rendere il viso giovane nonostante l’età avanzata.

Quando usare il botulino?

Il botulino è un rimedio efficace per eliminare la presenza di rughe di espressione, in particolare per queste tipologie:

  • i solchi verticali situate nella zona in mezzo alle sopracciglia;

 

  • le rughe naso-labiali;

 

  • quelle a zampe di gallina che tendono a formarsi vicino agli occhi, in particolare negli angoli;

 

  • le rughe orizzontali che si manifestano soprattutto sulla fronte;

 

  • le bande che si presentano nel corso del tempo sul collo

 

In più, il trattamento del botulino risulta efficace anche per eliminare anche altri tipi di rughe, come quelle che si manifestano intorno alle labbra, chiamate prelabiali. Anche se spesso non ce ne rendiamo conto, la nostra bocca è in continuo movimento, per parlare, sorridere o esprimere diverse emozioni. Questo, con il passare degli anni, tende a creare irrimediabilmente le rughe.

Il botulino non è in grado di risolvere il problema delle rughe causate dalla gravità, ma solo quelle di espressione, perché agisce sui muscoli che, anche inconsciamente, utilizziamo per la comunicazione non verbale.

Per alcune persone la presenza di rughe può creare una situazione di forte disagio psicologico, ed è soprattutto in questi casi che la cura viene somministrata.

Le iniezioni vengono somministrate all’interno dei muscoli che producono le espressioni facciali. Non lasciano alcun segno o cicatrice e, soprattutto, sono reversibili.

Come agisce il botulino?

Il botulino è un trattamento miorilassante, perché durante questa cura tutti i muscoli del viso si rilassano. Questo succede perché la tossina impedisce il rilascio dell’acetilcolina, sostanza chimica prodotta naturalmente dal nostro organismo che trasmette gli impulsi nervosi ai muscoli.

Agendo direttamente alla radice del problema, e cioè le contrazioni muscolari, il botulino distende le rughe di espressione, donando al paziente un aspetto disteso, rilassato e giovane.

Proprio perché il botulino agisce sui muscoli, provocandone il rilassamento, si tratta di un intervento completamente diverso dal filler, che invece riempie i solchi delle rughe.

La tossina botulinica viene utilizzata anche per altri interventi, come ad esempio la riduzione dell’iperidrosi, cioè la condizione per cui una persona suda eccessivamente, tipicamente sulle mani.

L’effetto delle iniezioni di botulino inizia a manifestarsi circa 4 giorni dopo e, di solito, dura dai 3 ai 6 mesi. Dopo questo lasso di tempo è possibile ripetere l’intervento.

Come funziona l’intervento

Prima di effettuare l’intervento, il medico vi chiederà se avete assunto dei farmaci recentemente. Questo perché l’interazione del botulino con alcuni tipi di farmaci potrebbe favorire la formazione di lividi nel post intervento. Infatti, nei giorni precedenti, bisogna evitare di assumere aspirina, farmaci antinfiammatori e alcol.

La durata dell’intervento varia, di solito, dai 10 ai 15 minuti, in base al numero di iniezioni che devono essere effettuate. Questo numero varia da paziente a paziente e in particolare in base agli obiettivi estetici che si vogliono raggiungere.

Le iniezioni vengono effettuate con delle microsiringhe, perciò si tratta di un’operazione poco invasiva e praticamente indolore. Grazie alla semplicità dell’intervento, non sono previsti tempi di degenza e si può subito ricominciare con la propria vita quotidiana.

L’unica cosa a cui bisogna stare attenti nei giorni subito successivi alle iniezioni, è evitare di strofinare il viso nelle zone interessate dall’intervento.

Effetti collaterali dell’intervento

Le iniezioni di botulino sono un trattamento semplice ed efficace, e, anche se le possibilità di avere controindicazioni sono molto basse, non sono esenti da eventuali rischi, che rimangono generalmente molto lievi.

Principalmente, infatti, si può incorrere in mal di testa, nausea, insonnia o secchezza oculare.

Come per l’interazione con qualsiasi altro tipo di farmaco, può succedere di essere allergici e avere quindi una reazione allergica, ma rimane comunque un’eventualità decisamente rara.

In ogni caso, è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti del settore, che sappiano trattare i pazienti con riguardo e valutare tutta la loro storia clinica, al fine di scongiurare eventuali problematiche.

Condividi questo post