Maria Luisa Pozzi - MioDottore.it

Informativa

L’Epilazione laser è adatta a tutti i tipi di pelle e peli?

L’Epilazione laser è adatta a tutti i tipi di pelle e peli?

Stanca di stare dietro a ceretta, lametta e rasoi vari che irritano la pelle e creano peli incarniti? La soluzione ai tuoi problemi potrebbe essere l’epilazione laser: ecco di cosa di tratta, per chi è adatta e quali sono i vantaggi.

Che cos’è l’epilazione laser?

L’epilazione laser è un trattamento che consente di rimuovere i peli superflui di viso e corpo grazie alla luce laser che attacca il bulbo pilifero, senza, però, creare danni alla cute circostante.

Il risultato che si ottiene con questo tipo di trattamento viene definito dagli esperti come una riduzione permanente, ovvero un calo della ricrescita del pelo fino a renderla praticamente invisibile ad occhio nudo. Tale risultato è reso possibile grazie alla fototermolisi selettiva, la tecnologia grazie alla quale il laser riesce a riscaldare il pelo in profondità e ad eliminarne la radice.

L’epilazione laser è particolarmente consigliata per le persone affette da patologie legate al bulbo pilifero come follicoliti e cisti. Inoltre, è particolarmente adatta anche per le zone più sensibili che tendono ad irritarsi facilmente con gli altri metodi di epilazione.

Le zone che possono essere trattate con l’epilazione laser sono: viso, gambe, braccia, ascelle, gluteo e inguine. Durante il trattamento è possibile lavorare su una o più zone per volta da un minimo di 5 minuti ad un massimo di 60-90 minuti. È assolutamente normale avvertire un leggero fastidio durante la seduta, come un pizzicore o un leggero bruciore, ma non è doloroso. Prima di effettuare il trattamento bisogna non avere la pelle abbronzata e non esporsi al sole o alle lampade solari da almeno 40 giorni. Inoltre, è possibile preparare la pelle con un guanto esfoliante o uno scrub per 3 o 4 giorni a settimana.

Per quali tipi di pelle e tipologie di pelo è adatta l’epilazione laser?

L’obiettivo principale del laser è la melanina presente nel pelo e quest’ultima, però, influenza anche il colore della pelle. Quest’ultimo può essere determinato anche da altri fattori come come la vascolarità e lo spessore. Più il pelo è scuro e migliore sarà l’assorbimento della luce del laser. I peli più difficili da trattare sono quelli rossi e quelli biondi, proprio perché hanno una quantità di melanina inferiore rispetto a quelli scuri.

I peli bianchi, invece, non possono essere trattati con il laser semplicemente perché il bianco riflette la luce e quindi non avviene alcun assorbimento della luce laser.

Per questo motivo, le persone con un’età avanzata non possono beneficiare di questo trattamento. I peli chiari, come quelli biondi e rossi, possono essere trattati lo stesso, ma con macchinari appositi. In caso di peluria eccessiva il laser può essere eseguito fin dalla pubertà, ma è importante avvertire il paziente che con i cambiamenti ormonali futuri è possibile che i peli ricrescano.

Prima di trattare un paziente con il laser è importante distinguere i vari fototipi di pelle, in modo tale da calibrare il macchinario, affinché quest’ultimo non provochi lesioni alla pelle. Ogni tipo di pelle può sottoporsi all’epilazione laser e ottenere dei buoni risultati, ma il laser non sarà lo stesso per tutti. Il trattamento di epilazione definitiva con laser è sconsigliato in caso di gravidanza o fotosensibilità, ovvero episodi di rossori o scottature in caso di esposizione solare.

I vantaggi dell’epilazione laser definitiva

Il primo vantaggio in assoluto è sicuramente quello relativo alla durata del risultato: con questa metodologia di epilazione, i peli superflui vengono eliminati in maniera progressiva fino a diventare definitiva, sottoponendosi a varie sedute. Con una sola seduta, infatti, non è possibile ottenere un risultato ottimale. Un altro vantaggio molto importante è dato dal fatto che si tratta di un metodo assolutamente sicuro per la salute della pelle. L’obiettivo del laser è solo il bulbo pilifero, quindi, la pelle non viene colpita dal raggio luminoso del macchinario.

Inoltre, con questo tipo di trattamento si evitano fastidiose follicoliti e irritazioni che di solito avvengono con altri metodi di epilazione come la ceretta o il rasoio. Rispetto alla luce pulsata, l’epilazione con il laser risulta essere più efficace in quanto è l’unica in grado di garantire una epilazione definitiva e poi è adatta a tutti i fototipi di pelle.

Lo strumento utilizzato dall’operatore è sicuro, in quanto, il raggio di luce viene calibrato dall’operatore basandosi sull’area da trattare e sul tipo di pelle, quindi, non vi è alcun rischio di bruciarsi.

Un altro vantaggio è il che il dolore è del tutto nullo rispetto a quello provocato dalla ceretta: più che di dolore si tratta solo di un leggero fastidio che viene subito alleviato da un manipolo freddo di cui sono dotati la maggior parte degli strumenti al giorno d’oggi.

Infine, le sedute non durano a lungo e sono distanziate tra loro, quindi non c’è bisogno di avere molto tempo a disposizione per effettuare questo trattamento

Condividi questo post